Fare il pieno da soli è una consuetudine per molti automobilisti. Un’operazione facile e rapida da eseguire. Basta seguire alcune regole di buon senso, prima fra tutte tenere viva l’attenzione evitando di parlare al cellulare. E leggere attentamente le istruzioni
 

Eliza Wedge Wedge Caovilla 40René Caovilla 40René Eliza Eliza Flip Flip bgY76yf
Un tempo fare benzina servendosi da soli era visto con preoccupazione e disagio, un’azione da compiere solo in caso di emergenza. Molto più comodo e sicuro restare seduti in macchina, mentre qualcun altro provvede a riempire il serbatoio al posto nostro. Ricorrere al self-service oggi è una pratica sempre più diffusa, come dimostrano le stazioni di benzina ormai quasi tutte con distributore “fai da te”.
Tra i vantaggi, consente operazioni più rapide, evitando code e perdite di tempo. Molti automibilisti lo scelgono sull’onda della crisi economica, che ha insegnato a prestare attenzione anche ai minimi sprechi. Il self-service premia infatti lo sforzo del cliente con sconti che permettono di risparmiare qualche centesimo sul caro carburanti.
Condividi  
Fare rifornimento servendosi del distributore automatico è semplice. In particolare per chi non è ancora del tutto pratico, la prima cosa da fare è verificare la presenza dell’indicazione self-service nella stazione di rifornimento, e prestare attenzione ad avvicinare la macchina alla colonna erogatrice corretta, ovvero con il carburante adatto all’autovettura (benzina, diesel, gpl), e con l’apertura del serbatoio rivolta dal lato della pompa che si utilizzerà. Una volta spento il motore ed estratte le chiavi dal quadro, il primo passo da compiere è scendere dall’auto, aprire il tappo del serbatoio, controllare il numero che identifica l'erogatore da usare e inserire nell’accettatore del distributore automatico l'importo di denaro corrispondente alla quantità di carburante desiderato e confermare il numero della pompa prescelta. A questo punto, estrarre dall’alloggiamento corretto la pistola erogatrice, introdurla nel bocchettone dell'auto e tenere premuta la levetta permettendo l’erogazione del carburante. L' erogazione si bloccherà in automatico a esaurimento del credito impostato. Al termine dell’operazione, rimettere la pistola  al suo posto, chiudere il tappio del serbatoio e ripartire.

Reporter Ora Su Infradito Shoes Owzpkixut Donna Bionatura 05a456acquista sQhdBoCxtr Il rifornimento in self è ormai diventata una consuetudine per molti automobilisti. Le giuste maniere da seguire sono poche e bene evidenziate sull'accettatore di carte di credito e banconote. Ma la regola più importante, mette in guardia Beyfin, gruppo italiano uno dei più importanti nella distribuzione di gpl e metano, con oltre 100 distributori in Italia, non si trova scritta nella procedura: riguarda la calma e l’attenzione. Spesso infatti l’abitudine e la fretta portano a commettere disattenzioni come dimenticare nell’accettatore la carta di credito o il bancomat o di ritirare lo scontrino in caso di mancata o parziale erogazione, non meno grave è sbagliare la selezione dell'erogatore lasciando un credito di cui spesso usufruisce l'utente successivo.
Condividi  
Sempre attenta al rapporto qualità prezzo e al benessere del proprio consumatore fin dai primi anni 50, quando fu fondata (nel 1954) come realtà fiorentina dedita al commercio di gpl in bombole, Beyfin ha condotto, nel tempo, alla realizzazione di una delle più vaste reti private di stazioni di servizio policarburante che affiancano ai carburanti tradizionali, gpl, metano e attività non oil. Partner ideale per chi desidera scegliere un combustibile moderno, economico e di alta valenza ecologica, già nel 1958 Beyfin ha costruito a Firenze il primo distributore di gpl per autotrazione della città.
Fr Black Pointed PumpsCharlesamp; Keith Toe D'orsay 4RqAj5L3
Condividi  
Oggi conta 10 stabilimenti di stoccaggio e movimentazione, 150 stazioni di servizio, un’ampia flotta di automezzi di proprietà tecnologicamente all’avanguardia. Sempre attento alle innovazioni in questo settore, dopo oltre sessant’anni di attività e ricerca la società toscana, accanto all’installazione di colonnine per la ricarica di auto elettriche nelle proprie stazioni di servizio, ha ora scelto di puntare su un altro prodotto a basso impatto ambientale con zero emissioni di particolato e con basse emissioni di co2: il GNL (Gas Naturale Liquefatto), dalle grandi potenzialità di
utilizzo sia per usi industriali e domestici sia come carburante per trasporti terrestri e marittimi, fondamentali nello sviluppo sostenibile. Inoltre sta mettendo a punto nelle proprie stazioni di servizio un sistema di distribuzione “fai da te” tecnologicamente sicuro e all’avanguardia anche per il gpl. Una ragione in più per prestare attenzione nelle operazioni di self-service.
 
www.beyfin.it